San Pietro

Pietro iniziò la sua missione, comunicare Gesù Risorto, a Gerusalemme. Qui fu arrestato per la prima volta. I capi del popolo, infatti, cercarono di impedire la diffusione del Cristianesimo. Una notte, mentre Pietro dormiva incatenato in carcere, una forte luce illuminò la sua cella e un angelo del Signore gli disse: – Alzati in fretta!
Le Catene gli caddero dalle mani e Pietro seguì l’angelo. Uscito, egli si voltò, ma l’angelo non c’era più; allora corse lontano per non farsi arrestare di nuovo.
Grazie all’aiuto del Signore, Pietro poté così continuare la sua missione.
Pietro guidò per alcuni anni la comunità di Gerusalemme: poi si dedicò alla diffusione del Vangelo in altre terre. Giunto a Roma, trovò un gruppo di Cristiani che lo accolse con gioia e rispetto. Qui, nel 67 d.C., fu ucciso nel circo che si trovava sul colle Vaticano per ordine dell’imperatore Nerone, durante l persecuzioni che ebbero inizio nel 64 d.C. 1


1 Cfr. C. Agliocchi-C. Basile-A. Cordova, Il Nuovo Melograno Fiorito, Piemme-Scuola, pag. 52)

Raffaello Sanzio, Liberazione di san Pietro, 1514. Città del Vaticano, Palazzi Pontifici.

Linea del tempo