San Paolo

Saulo era un giovane ebreo nato a Tarso, intorno al 5-10 d.C., da una famiglia benestante. Poiché Tarso era sotto il dominio romano, Saulo aveva ottenuto il privilegio di avere anche la cittadinanza romana; per questo è conosciuto con il nome latino di Paolo. Egli aveva studiato attentamente le Sacre Scritture a Gerusalemme e si era convinto che i cristiani non affermassero la verità: non era possibile che un uomo crocifisso fosse il Messia! Quando seppe che a Damasco vi era una fiorente comunità cristiana chiese alle autorità il permesso di recarsi là per farli arrestare. Durante il Viaggio però lo avvolse  una luce, così viva da accecarlo e farlo cadere a terra, e una voce gli disse: – Saulo Saulo, perché mi perseguiti?. Saulo rispose: – Chi sei Signore? …

Saulo, appena riacquistò la vista, cambiò vita, si fece battezzare e divenne l’apostolo delle genti, perché annunciò il Vangelo ai gentili1.


1 C. Agliocchi-C. Basile-A. Cordova, Il Nuovo Melograno Fiorito, Piemme-Scuola, pag. 52).

Caravaggio, Conversione di san Paolo, 1601, Roma, Basilica di Santa Maria del Popolo.

Film su san Paolo

Guarda altre immagini…