Home

Educare è un’arte, non un mestiere.

«Quante volte ho dovuto persuadermi di questa grande verità. E’ certo più facile irritarsi che pazientare, minacciare un fanciullo, che persuaderlo; direi ancora che è più comodo alla nostra impazienza ed alla nostra superbia castigare quelli che resistono, che correggerli col sopportarli con fermezza e con benignità. (…) Difficilmente quando si castiga si conserva quella calma che è necessaria per allontanare ogni dubbio che si opera per far sentire la propria autorità o sfogare la propria passione. (…) 

Disegno di Gesù di una bambina di classe quarta

Non agitazione nell’animo, non disprezzo negli occhi, non ingiuria sul labbro; ma sentiamo la compassione per il momento, la speranza per l’avvenire, ed allora voi sarete i veri padri e farete una vera correzione. (…) Ricordatevi che l’educazione è cosa del cuore, e che Dio solo ne è il padrone, e noi non potremo riuscire a cosa alcuna, se Dio non ce insegna l’arte, e non ce ne mette in mano le chiavi».

(Dall’Epistolario di san Giovanni Bosco, Torino 1959, 4, 204-205)

 


Il nostro modo di essere insegnanti ed educatori si ispira a questo grande uomo, san Giovanni Bosco, maestro dell’educazione e protettore dei giovani.
Buona navigazione nel nostro sito!

Vincenzo e Angelica